Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Ti trovi in: / Servizio Clienti / Sinistri
condividi su:
Facebook
Google

Sinistri

ATAF&LI-NEA fornisce copertura assicurativa agli utenti dei propri servizi sia per i danni alla persona che per i danni alle cose derivanti da fatti le cui cause possano essere ricondotte alla responsabilità dell’Azienda.
A seguito dell'introduzione della normativa relativa all’Indennizzo Diretto, i sinistri si possono dividere in due tipologie:

1) sinistri con collisione tra due veicoli a motore identificati con conseguenti danni materiali al veicolo e/o lesioni lievi al conducente e/o danni alle cose trasportate di proprietà dell'assicurato o del conducente.
In suddetta casistica si applica la procedura ad Indennizzo Diretto: l’utente che si ritenga danneggiato dovrà redigere e sottoscrivere una richiesta danni da inviare direttamente alla propria Compagnia Assicuratrice.

2) sinistri con più veicoli, con ciclomotori non muniti della nuova targa, danni al terzo trasportato (es. lesioni subite dai passeggeri dell'autobus e/o danni alle cose da questi trasportate), veicoli immatricolati all'estero, danni con lesioni gravi alla persona.
In questi casi NON si applica la procedura ad Indennizzo Diretto e pertanto la richiesta di risarcimento, corredata di preventivo del danno subito e/o certificazione medica iniziale, deve essere inviata alla Società di trasporto di riferimento:

ATAF Gestioni Srl - Viale dei Mille 115 – 50131 Firenze
Ufficio Gestione Sinistri – orario al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 13:00

oppure 

LI-NEA SPA - Via Isaac Newton, 45-47-49 - 50018 Scandicci (Fi)
tel. 055/7355711; fax 055/7355777

CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO RICHIESTA DANNI.
Nella richiesta deve essere specificato l’oggetto (richiesta danni), la data, l’ora e la località del sinistro, la linea e la direzione del bus, la targa e/o il numero sociale della vettura (se reperito), i dati del mezzo danneggiato/della persona lesa, descrizione dettagliata della dinamica, ogni ulteriore particolare utile ad identificare con precisione termini e circostanze in cui il fatto si è verificato (es. biglietto obliterato sul mezzo interessato, numero di matricola dell’autista…).