Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Ti trovi in: / Servizio Clienti / Sanzioni Amministrative
condividi su:
Facebook
Google

Sanzioni Amministrative

PAGAMENTO DELLA SANZIONE

Il pagamento della sanzione può essere effettuato:

in misura minima, oltre alle spese di procedimento, direttamente nelle mani del personale incaricato del controllo
oppure entro i 15 giorni successivi:
a) presso l'Ataf Point - Stazione Santa Maria Novella, sportelli 8 e 9 della biglietteria, previa esibizione del verbale; 
b) presso il CRAL ATAF di via Alamanni previa esibizione del verbale; 
c) oppure tramite versamento sul c/c postale n.1014695520 intestato ad "ATAF Gestioni S.r.l.", indicando nella causale il numero del presente verbale

 in misura ridotta, oltre alle spese di procedimento, entro 60 gg. dalla contestazione o dalla notificazione della violazione:
a) presso l'Ataf Point - Stazione Santa Maria Novella, sportelli 8 e 9 della biglietteria, previa esibizione del verbale; 
b) presso il CRAL ATAF di via Alamanni previa esibizione del verbale;
c) oppure tramite versamento sul c/c postale n.1014695520 intestato ad "ATAF Gestioni S.r.l.", indicando nella causale il numero del presente verbale.
I titolari di abbonamento personale che, entro i 15 giorni successivi all'accertamento, presentino all'Ataf Point - Stazione Santa Maria Novella, sportelli 8 e 9 della biglietteria o presso il CRAL ATAF di via Alamanni, l'abbonamento convalidato in data anteriore a quella dell'accertamento, saranno tenuti al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria sulla base dell’art.25 comma 5 LR 42/98 per un importo pari a € 10,00. L'avvenuto pagamento preclude la possibilità di presentare ricorso. In mancanza di pagamento nei termini indicati, sarà emessa una ordinanza-ingiunzione e la sanzione potrà essere aumentata fino al massimo previsto dalla legge (€ 240,00 oltre le spese).

CONTESTAZIONE E NOTIFICA
Per i maggiorenni, la contestazione coincide con il momento dell'accertamento e pertanto non sarà seguita da notifica.
Se il contravventore è minorenne, qualora il pagamento della sanzione non pervenga entro 15 giorni dalla data dell'infrazione, la violazione verrà notificata a mezzo raccomandata A.G. all'esercente la potestà dei genitori. In questo caso, oltre all'importo della sanzione e delle spese di procedimento, sono dovute le spese di notifica. I termini previsti per il pagamento e per la presentazione di scritti difensivi decorrono dalla data di ricevimento della raccomandata.

RICORSI (scritti difensivi)
Entro 30 giorni dalla contestazione o dalla notifica, purché non si effettui il pagamento della sanzione, l'autore della violazione, se maggiorenne, o l'esercente la potestà dei genitori, in caso di violazione commessa dal minore, può presentare ricorso inviando documenti o chiedendo di essere ascoltato. Il ricorso deve essere fatto pervenire, esclusivamente in forma scritta, ad ATAF Gestioni S.r.l. – v.le dei Mille 115 – 50131 Firenze.
Nel caso che il ricorso non venga accolto, è preclusa la possibilità di pagare la sanzione nella misura minima e qualora non sia stato effettuato il pagamento in misura ridotta nei termini previsti, sarà emessa ordinanza-ingiunzione motivata di pagamento.

ALTERAZIONE TITOLI
Il titolo di viaggio contraffatto, alterato o che presenti cancellazione della convalida, verrà ritirato dagli agenti accertatori. L'utente che abbia fatto uso di tale biglietto, oltre ad essere assoggettato alla sanzione amministrativa prevista dalla L.R.T. 42/98, verrà assoggettato all'ulteriore sanzione prevista dagli artt. 465 e 466 del codice penale, come modificato dal D.Lgs 507/99.

REATI
I reati accertati dal personale di vigilanza saranno perseguiti secondo quanto previsto dalle leggi penali.

PRIVACY
I dati personali relativi al trasgressore riportati sul presente verbale vengono raccolti e trattati esclusivamente per le finalità di cui all'art. 25 L.R.T. 42/98 e normativa correlata (tra cui legge 689/81 e codice penale). I trattamenti saranno effettuati con strumenti cartacei ed informatici da personale incaricato di ATAF Gestioni S.r.l. e da altre aziende incaricate pro tempore da ATAF stessa. Titolare del trattamento è ATAF & LI-NEA S.c.a.r.l., con sede in Firenze, Viale dei Mille 115. Per esercitare e far valere i diritti di cui all'art.7 del D.Lgs. 196/2003, gli interessati possono rivolgersi direttamente al Responsabile Verifiche e sanzioni di ATAF Gestioni S.r.l. inviando una comunicazione all'indirizzo di posta elettronica privacy@ataf.fi.it o rivolgendosi al numero telefonico 800424500
Il conferimento dei dati da parte del trasgressore è obbligatorio ai sensi dell'art. 651 c.p.. Si ricorda che il rifiuto di rispondere o la falsa attestazione circa la propria identità o altre qualità personali , integra le fattispecie di reato previste dal Codice penale.