Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
 
Ti trovi in: / Novità e comunicati / Novità sul servizio
condividi su:
Facebook
Google
RSS:
<< Inizio < Indietro Avanti > Fine >>
 

Online il portale per le richieste di ristoro di abbonamenti non utilizzati

In ottemperanza del DL 149 del 09/11/2020 e della Legge 77 del 17/07/2020 art. 215, è attiva la campagna di ristoro degli abbonamenti non utilizzati a causa dell’emergenza Covid – 19. 

» Per presentare la richiesta accedi al portale 👉 www.rimborsicovid.fsbusitalia.com/ataf

Chi ha diritto al ristoro
Hanno diritto al ristoro 
    » i possessori di abbonamento (mensile, plurimensile, annuale, Pegaso, L.R. 100/98) acquistato fino al 03/11/2020
    » i beneficiari del primo ristoro che hanno richiesto il prolungamento valido nei mesi di Novembre e Dicembre 2020
che, a causa delle misure di contenimento, non hanno potuto utilizzare il titolo di viaggio o il prolungamento (come studenti e universitari con Didattica a Distanza e lavoratori di Aziende/esercizi commerciali chiusi e più in generale per motivi legati all’osservanza degli atti governativi di cui al DPCM 3/11/2020 e 3/12/2020; non è ricompreso lo Smart Working) per un periodo compreso nei mesi di NOVEMBRE e DICEMBRE 2020.

⚠ Per avere diritto al ristoro è obbligatorio autocertificare la motivazione per la quale non si è potuto utilizzare l’abbonamento per recarsi c/o scuola/istituto/università o lavoro in osservanza dei Decreti di attuazione dei provvedimenti governativi di cui al DPCM del 3/11/2020 e del 3/12/2020 recanti misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. 

Modalità di ristoro
Gli aventi diritto potranno scegliere tra: 
» Voucher: pari al valore in giorni del mancato utilizzo del titolo di viaggio. Il voucher potrà essere utilizzato, in un’unica soluzione, entro 12 mesi dalla data di emissione esclusivamente per l’acquisto di abbonamenti intestati al beneficiario del voucher da effettuarsi presso le biglietterie aziendali.
» Prolungamento della durata dell'abbonamento per un periodo corrispondente a quello relativo al mancato utilizzo espresso in mensilità (1 o 2) se il periodo di mancato utilizzo è pari all’intero mese o mesi di riferimento.
Si precisa che la data di inizio del prolungamento dovrà essere compresa tra il 1° marzo 2021 e il 1° novembre 2021.

⚠ Se si è in possesso di prolungamento riferito alla prima fase di ristori COVID-19 e valido per il mese di novembre e/o dicembre, posso chiedere il secondo ristoro con la modalità del prolungamento o voucher secondo il seguente schema:


* NB:
In caso di ristoro per periodi inferiori al mese, NON SI RICONOSCE IL PROLUNGAMENTO ma solo il voucher il cui importo sarà calcolato sulla base dei giorni non utilizzati/totale giorni (criterio a vantaggio del Cliente cioè per evitare che – con prolungamenti frazionati - debba acquistare titoli a tariffa non vantaggiosa per coprire mensilità di fruizione dei servizi)

Presentazione delle richieste 
E' possibile richiedere il ristoro dell’abbonamento dal 25/01/2021 ed entro il 28/02/2021 compilando l’apposito modulo a cui si può accedere direttamente cliccando qui 👉 www.rimborsicovid.fsbusitalia.com/ataf

⚠ Si ricorda che non sono ritenute valide le domande inviate attraverso canali diversi (pec, mail generiche, telefono, modulo cartaceo).


Cosa è necessario allegare per richiedere il ristoro
» dati anagrafici e codice fiscale del titolare (se minore anche del genitore/legale tutore);
» i dati dell’abbonamento e della tessera per il quale si chiede il ristoro;
» copia digitale della Carta Unica o, in caso di abbonamenti cartacei, di copia digitale del titolo di viaggio e della tessera personale, se prevista (ex L.R. 100/98, Pegaso, Easy-Welfare); 
» indicazione della scuola/istituto/università oppure dell’azienda/società;
» motivazione del mancato utilizzo del titolo di viaggio (DAD, attività sospesa, chiusura esercizi commerciali…) con riferimento ai DPCM di Novembre e Dicembre;
» copia digitale di un documento di riconoscimento (se minore, del genitore/legale tutore); 
»  indirizzo mail attivo dove l’utente riceverà: 
    • una volta completata la procedura di compilazione della pratica, una mail di conferma contenente il n° identificativo della pratica in esame 
    • in caso di esito positivo, il documento di ristoro scelto Voucher o Prolungamento


Conferma della richiesta e modalità di fruizione del ristoro
L’Azienda entro 30 gg dalla ricezione della richiesta invierà tramite mail all’indirizzo indicato dal beneficiario:
» In caso di VOUCHER, un documento con il dettaglio del valore del credito e QR Code univoco a conferma della validità del documento. Il voucher, nominativo e strettamente personale, dovrà essere consegnato al momento dell’acquisto di nuovi titoli di viaggio esclusivamente presso la biglietteria aziendale, entro e non oltre 12 mesi dall’emissione.
Si ricorda che il voucher dovrà essere utilizzato in un’unica soluzione.
» In caso di PROLUNGAMENTO, un documento con il dettaglio del periodo di prolungamento e QR CODE univoco a conferma della validità del documento. Il Cliente dovrà necessariamente portare con sé il documento di prolungamento (copia cartacea o digitale sul proprio dispositivo) per tutta la durata della validità, assieme al proprio abbonamento.
Entrambi dovranno essere esibiti all’atto della verifica.

 

<< Inizio < Indietro Avanti > Fine >>