Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Ti trovi in: / Novità e comunicati / Comunicati stampa
condividi su:
Facebook
Google
RSS:
<< Inizio < Indietro Avanti > Fine >>
 

Con Carta Agile biglietto Ataf a 0,95 euro

La manovra tariffaria voluta da Ataf lo scorso anno, e autorizzata dalla Provincia di Firenze, è tesa ad incentivare i cittadini ad usare il mezzo pubblico premiando gli utenti fedeli. Per questo motivo il biglietto unico costa 1,20 euro, ed è valido 70 minuti, mentre gli abbonamenti prevedono varie forme di agevolazione. Lo stesso biglietto unico può essere pagato 0,95 centesimi, una delle tariffe più basse d’Italia stando alla tabella riportata oggi 27 agosto dal Sole 24Ore, se si acquista una Carta Agile da 20 euro che contiene un carnet di 21 biglietti da 70 minuti l’uno ed è valida per un anno. Esiste inoltre una Carta Agile da 10 biglietti che costa 10 euro (1 euro quindi a biglietto).
Per quanto riguarda l’abbonamento mensile Ataf ha previsto una tariffa per i lavoratori a 20 euro, tariffa che sempre secondo la tabella riportata dal Sole 24Ore è la più bassa d’Italia. Inoltre tra le novità in vigore da settembre dell’anno scorso c’è un abbonamento annuale chiamato Junior, per i giovani sotto i 15 anni, che costa 150 euro (12,5 euro al mese). E un abbonamento annuale per le categorie economiche svantaggiate, certificate Isee secondo i parametri Inps, che costa 100 euro (8,3 euro al mese). I nuovi tipi di abbonamento hanno già riscontrato un notevole successo: 5.184 è il totale che viene fuori dalla somma dell’annuale Isee più l’abbonamento per gli studenti under 15. A questi due va aggiunto, per il computo totale, anche l’annuale normale (310 euro, 25,83 al mese) che non è stato toccato dalla manovra e non era praticamente mai stato usufruito dagli utenti. “Segno che il processo di fidelizzazione voluto dall’azienda sta dando i suoi frutti – commenta la presidente di Ataf Maria Capezzuoli -. Senza dimenticare che le categorie certificate Isee, economicamente svantaggiate, hanno una tariffa molto scontata, a loro dedicata, grazie alla quale siamo ad oggi a quota 1.800 abbonati circa”.
Ricordiamo infine che per gli studenti l’abbonamento mensile costa 23 euro, quello annuale 185 (15,42 euro al mese). L’annuale ordinario infine costa 310 euro (25,83 euro al mese) e non è stato toccato dalla manovra del 2006.
<< Inizio < Indietro Avanti > Fine >>