Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok
Ti trovi in: Certificazioni / Responsabilità Sociale / Requisiti SA 8000
condividi su:
Facebook
Google

Requisiti SA 8000

La norma SA8000 (Social Accountability 8000) costituisce il primo standard a livello internazionale in materia di responsabilità sociale delle Imprese. Tale norma si basa su principi dettati dai riferimenti internazionali in materia di diritti umani e dei lavoratori ed in particolare fa riferimento ai concetti della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, delle convenzioni ILO (International Labour Organization), delle Convenzioni delle Nazioni Unite sui Diritti del Bambino e per eliminare tutte la forme di Discriminazione contro le Donne.

ATAF SPA è certificata secondo gli Standard SA 8000 dal 2003 e per l’importanza del ruolo rivestito nello scenario del trasporto pubblico locale si impegna a soddisfare i requisiti previsi dalla citata norma in materia di:  

  1. LAVORO INFANTILE E MINORILE. Non impiegare lavoro infantile nella erogazione dei propri servizi, dove per lavoro infantile si intende quello di persone di età inferiore ai 15 anni, secondo normative vigenti, né utilizzare giovani lavoratori di età compresa tra 15 e 18 anni.  
  2. LAVORO FORZATO. Non impiegare personale non volontario o che subisce limitazioni non legali nella propria libertà sul rapporto di lavoro. 
  3. SALUTE E SICUREZZA DEL LAVORO. Garantire ai dipendenti un ambiente di lavoro sicuro e salubre con servizi adeguati e strumenti di controllo e protezione dei materiali, mezzi e locali e situazioni a rischio, conformemente alle normative vigenti in materia, attraverso: valutazione dei rischi legati alle attività lavorative svolte, utilizzo di tutti i mezzi, misure e dispositivi di prevenzione e protezione adeguati, verifiche periodiche delle condizioni di sicurezza, formazione a tutto il personale su salute e sicurezza, piani e procedure per la gestione delle emergenze, servizi igienici adeguati e puliti, servizio mensa per i propri dipendenti in condizioni di salubrità e nel rispetto delle norme di sicurezza e igieniche vigenti.  
  4. LIBERTA’ DI ASSOCIAZIONE. Garantire ai lavoratori la libertà di associarsi e di poter partecipare alla contrattazione collettiva pubblicamente e secondo la legge, senza interferenze o restrizioni.  
  5. DISCRIMINAZIONE. Impiegare i lavoratori in base alle loro abilità lavorative, evitando ogni genere di discriminazione. Garantite le pari opportunità. Non effettuare trattamenti differenziati nei confronti di persone in base a criteri discriminatori tra individui diversa religione, razza, ceto, credo politico, affiliazione sindacale, sesso, preferenza sessuale, età.  
  6. PRATICHE DISCIPLINARI. Trattare tutti i lavoratori con dignità e rispetto, escludendo rigorosamente l’impiego di ogni tipo di pratica disciplinare non prevista dalle normative vigenti o trattamenti fisici, coercitivi o abusi verbali, lesivi della dignità personale.  
  7. ORARIO DI LAVORO. Applicare l’orario di lavoro stabilito dalla normativa in vigore (legislazione, prassi legislativa, contrattazione collettiva e aziendale). Garantire al personale almeno un giorno di riposo ogni sette giorni. Gli straordinari, se previsti e nei termini della legge e della contrattazione, non possono superare le dodici ore settimanali e devono essere retribuiti con una tariffa superiore all’orario ordinario.  
  8. REMUNERAZIONE. Garantire ai propri lavoratori una retribuzione conforme a tutte le leggi vigenti ed erogata in modo agevole per il dipendente. Non utilizzare forniture di lavoro in nero o schemi di falso apprendistato.

La Direzione ha definito una politica aziendale in materia di responsabilità sociale, pubblicata nella Carta dei Servizi ed all'interno del Manuale della Qualità e Ambiente e periodicamente riesamina gli impegni presi, si impegna al miglioramento continuo ed alla diffusione delle attività e dei progetti realizzati al pubblico.